Legacy

ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele, pur assicurando il massimo impegno al fine di garantire la correttezza e la completezza delle informazioni fornite attraverso questo sito Web, non si assume alcuna responsabilità in ordine ad eventuali errori inesattezze ed omissioni.

Di conseguenza ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele non si assume la responsabilità per danni di qualsiasi natura che possano eventualmente derivare dall’accesso al suddetto sito web e dall’utilizzo delle informazioni da esso fornite.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza periodicità predefinita, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina di cui all’art. 1, c. III, L. 62/2001.

×

Privacy

Tutti i dati contenuti in questo sito sono trattati ai sensi dell'art.13 del D.Lgs. n° 196/2003 del Codice in materia di protezione dei dati personali.

A coloro che interagiscono con i servizi Web di ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo:

http://www.assomela.it

sono invitati a rispettare la legge sul trattamento dei dati.

ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele precisa che tutti i dati sono solo per uso consultivo e ASSOMELA - Associazione Italiana Produttori di mele opererà nelle dovute sedi qualora se ne facesse uso illecito o non autorizzato.

×

Credits

Progetto Grafico Creazione Sito

ideazione grafica, progetto coordinato, html, animazioni js, implementazioni php e ottimizzazione per motori di ricerca

MAURO MAZZETTO

www.mauromazzetto.it

×

NEWS

WAPA rivede a ribasso le stime di produzione in Europa
Martedì 16 October 2018 9:00 am     Article Hits:176     A+ | a-
Lo scorso agosto, in occasione del Prognosfruit, WAPA aveva previsto un raccolto di mele in Europa pari a 12,6 milioni di tonnellate. Durante l’estate le alte temperature e la scarsità di precipitazioni, in modo particolare nel Nord Europa, hanno portato alcuni paesi a rivedere a ribasso le proprie stime. La previsione ad oggi dovrebbe scendere a 12,5 milioni di tonnellate.
Per l’Italia si prevede una produzione in linea con quanto previsto in estate. Una produzione inferiore allo stimato in alcune aree sembra essere stata infatti “bilanciata” da un recupero in altre zone. Alcuni areali produttivi sono stati colpiti da grandinate che inevitabilmente faranno accrescere la quota di prodotto destinata alla trasformazione.
Francia e Germania, quest’ultima colpita specialmente a nord dalla mancanza di acqua, rivedono entrambe a ribasso la loro produzione, rispettivamente del 6% e del 2%.
Resta l’incognita Polonia, per la quale i dati già poco chiari dell’estate rimangono ad oggi tali. Secondo alcuni operatori la produzione potrebbe essere addirittura più elevata del previsto, ma certamente una maggiore quantità di prodotto sarà destinata alla trasformazione; inoltre il volume finale potrebbe essere negativamente influenzato dalla scarsa capacità di stoccaggio disponibile e dalla mancanza di manodopera per la raccolta.
Nel frattempo anche gli Stati Uniti rivedono leggermente a ribasso la loro produzione, da 4.914.000 ton. a 4.880.000.
In Italia la raccolta sta volgendo al termine. Qualità, pezzatura e colore, favoriti dalle escursioni termiche delle ultime settimane e dalle buone condizioni meteo durante la raccolta, sono molto buoni. Tra pochi giorni si entrerà nel vivo della stagione e gli operatori hanno già attivato i canali nazionali ed internazionali per la definizione dei programmi di vendita.
Intanto ci si prepara al primo importante evento della stagione per la melicoltura italiana, la Fiera “Fruit Attraction” che si terrà a Madrid la prossima settimana.
Assomela e WAPA continueranno a seguire gli sviluppi e un nuovo aggiornamento con maggiori dettagli è previsto già entro il mese di novembre.